10 regole per una casa a prova di gatto

10 regole per una casa a prova di gatto
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest

Il veterinario Massimo Beccati spiega quali accorgimenti mettere in pratica all’interno dell’appartamento per fare stare bene i nostri felini

Chiunque condivida casa con uno o più gatti lo sa: l’abitazione non è dell’umano, ma dei felini. «Sono dei pet decisamente esigenti quando si parla della loro sistemazione», conferma Massimo Beccati, direttore sanitario di Ca’ Zampa, il primo gruppo di cliniche veterinarie che offre servizi veterinari integrati, «e per questo motivo è opportuno osservare dieci semplici ma pratiche regole per farli stare bene all’interno di un appartamento, perché la salute degli amici a quattro zampe dipende anche dall’ambiente in cui vivono».

  1. Creare un «belvedere» utilizzando uno scaffale, una libreria o anche una sedia: i gatti amano guardare fuori dalla finestra.
  2. Nascondere i fili elettrici con apposite canalette o mobili. Meglio ancora sarebbe scegliere per i mici una stanza che sia libera da prese elettriche o lampade.
  3. Scegliere mobili «scalabili»: ai gatti piace scrutare la casa dall’alto. Ok anche a mensole che girano per tutta la stanza e a scale su cui arrampicarsi.
  4. Creare una tana sotto il letto o sotto una mensola, ma anche in un semplice cartone con un foro di entrata. I gatti amano avere un rifugio in cui infilarsi e osservare i movimenti della casa.
  5. Usare piatti larghi e bassi per i pasti: i lati alti della ciotola disturbano i sensibili baffi dei mici.
  6. Creare un’area giochi con tronchi d’albero, tiragraffi e scatole varie.
  7. Scegliere colori come verde scuro o blu per arredamento e pareti, evitando tonalità accese come il giallo e l’arancione fluo: i gatti non vedono bene se c’è troppa luce.
  8. Tenere a distanza le piante: i felini amano mangiarne le punte e fare i bisogni dentro i vasi.
  9. Allontanare dal raggio d’azione tutto ciò che è filiforme, perché i gatti giocano con istinti predatori e un filo di plastica o di stoffa può essere ingoiato facilmente.
  10. Collocare le ciotole per il cibo e per l’acqua lontane dalla lettiera. Per quest’ultima è importante seguire la regola del +1: per determinare quante ne servono bisogna contare il numero di gatti in casa ed aggiungerne una.

Contattaci

Vuoi metterti in contatto con noi? Lascia un messaggio qui di seguito!

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *